NOTO WEB

www.notoweb.it

SICILIA
Vai ai contenuti

Menu principale:

World Prematurity Day, la Fontana di Ercole illuminata di viola

Noto Web
Pubblicato da in Eventi ·
Tags: fontana ercole noto
 
Anche Noto partecipa alla campagna di sensibilizzazione lanciata dall’associazione Pi.Gi.Tin di Siracusa
 
World Prematurity Day, la Fontana di Ercole illuminata di viola
 
Da ieri sera e fino a giovedì 22 novembre. L’assessore Solerte: «La grandezza di una comunità si misura anche dalla capacità di condividere principi e valori»
 

           Anche Noto partecipa all’8^ Giornata Mondiale della Prematurità (World Prematurity Day) in programma oggi. Lo fa illuminando di viola la Fontana di Ercole nell’omonima Villetta di piazza XVI Maggio.
 
           Da ieri sera e fino a giovedì 22 novembre, la Fontana resterà illuminata per aiutare a diffondere le informazioni relative alle campagne sulle nascite premature e su tutti i neonati che vengono ricoverati alla nascita in un reparto di Terapia intensiva neonatale, così da aumentare l’attenzione e la consapevolezza sull’argomento. È anche un modo per dimostrare la vicinanza alle famiglie che vivono esperienze simili: si stima, infatti, che nel mondo un bambino su 10 nasca prematuro.
 
           La campagna di sensibilizzazione è stata lanciata dall’associazione Genitori Piccoli Giganti in Terapia intensiva neonatale di Siracusa e da Vivere Onlus, coordinamento nazionale delle associazioni per la Neonatologia, in collaborazione con Efcni (European Foundation for the Care of Newborn Infants).
 
           «La nostra amministrazione comunale – spiega l’assessore al Turismo Giusi Solerte – ha aderito con convinzione e trasporto a questa campagna di sensibilizzazione promossa dall’associazione Pi.Gi.Tin. Non è la prima volta che la nostra città sposa iniziative di solidarietà sociale ed ogni volta lo fa con grande apertura e sensibilità verso tematiche di straordinaria valenza, nella matura consapevolezza che la grandezza di una comunità non si misura solo in risultati economici, culturali o turisti, ma anche attraverso la capacità di condivisione di principi e valori, sostenendo le famiglie che si trovano in situazioni difficili da affrontare».




Voto: 5.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu